il network

Lunedì 23 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Crema. Ognuno ha 'adottato' un'aiuola o un giardino, per il Comune risparmio di 25mila euro

Cura del verde pubblico
Ecco chi aiuta il Comune

In campo quindici sponsor tra commercianti, associazioni e semplici cittadini

L'assessore Bergamaschi (il primo a sinistra tra i seduti) con alcuni degli sponsor
Quindici sponsor coinvolti, una ventina di aree verdi che verranno rimesse a nuovo, un risparmio iniziale di circa 25mila euro. Questi i numeri con cui si è chiuso il primo progetto di sponsorizzazione del verde pubblico lanciato dal Comune di Crema. «Spero sia solo il primo passo di un nuovo rapporto di collaborazione tra pubblico e privato — commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Bergamaschi — ma intanto godiamoci questo risultato: era una scommessa e l’abbiamo abbondantemente vinta». Ecco chi si è impegnato a mantenere per un anno una fetta di verde: l’associazione Olimpia, insieme a bar Gallery e For Men, curerà le aiuole di piazza Moro, la Libera Artigiani due rotatorie in via Bramante, il bar Stati Uniti le aiuole di via Martini, Bufalo Boutique quelle di via Cadorna e piazza Marconi più le rotatorie di via Milano e San Bernardino, il comitato carnevale piazzale Rimembranze, la cooperativa Koala i chiostri del San Domenico, Crema Diesel le aiuole della piazzetta davanti alla stazione ferroviaria, il Fiore del Moso quelle di via Crispi, Ghisetti Costruzioni le piante di via Bombelli e il verde di palazzo Benzoni, Rosvaldo Ladina le aiuole di via Vailati. Tre sponsor, invece hanno stanziato dei soldi per rimpolpare il budget comunale: 5mila euro dall’Azienda farmaceutica municipalizzata, 1500 euro da Billa, 1000 euro dall’Autonoma Artigiani. A questi vanno aggiunti i Pantelù, che già da un anno gestiscono il parco di via Viviani, e gli alpini, ai quali il Comune sta per affidare la cura del Campo di Marte. In cantiere anche una convenzione con l’istituto Stanga per la manutenzione dei parchi di Santa Maria.

28 Marzo 2013