il network

Domenica 16 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Il sindaco Bonaldi: "Negli anni la situazione è sfuggita di mano"

Taglio netto ai permessi per le auto in centro storico

Sono 3.300, troppi secondo il Comune. Annunciato un giro di vite. Anche gli ex consiglieri dovranno rinunciare al pass

Auto in centro storico, giro di vite del Comune
Giro di vite sui permessi facili alle auto che transitano nella Zona a traffico limitato. La giunta comunale, di fronte ad una dato che vede 3.300 automobili, a fronte di poco più di 33.500 residenti in città, dotate di tagliando per muoversi liberamente tra piazza Duomo e via XX Settembre, ha deciso di dire basta: uno stop ai pass concessi con troppa leggerezza, d'ora in avanti i permessi verranno dati col contagocce. Inoltre, si tratterà di concessioni per reali esigenze. Un esempio chiarisce il concetto: quando un consigliere comunale finisce il suo mandato in aula degli Ostaggi e non viene più rieletto, sino ad oggi poteva tenersi il pass. Chissà mai che avesse ancora voglia e tempo di farsi un giro in municipio. Da adesso non sarà più così. Tornando ai conti iniziali, un cremasco su dieci può guardare le vetrine del centro storico dal finestrino della macchina. "Il numero di pass nella zona a traffico limitato è pari a 3.314 — puntualizza il sindaco Stefania Bonaldi —, una cifra spropositata se si tiene conto della limitatezza dell’area in questione. A ciò si devono aggiungere 2.300 permessi annui che vengono rilasciati in maniera temporanea per un massimo di tre giorni. Credo che, nel tempo, la situazione sia sfuggita di mano. Faremo le opportune verifiche per capire chi ne ha effettivamente diritto e chi no, ma anche per rideterminare i criteri d’accesso con una disciplina più restrittiva". Nei prossimi quattro mesi, in particolare, finiranno sotto la lente d’ingrandimento i pass concessi alle categorie istituzionali, quelli appartenenti alla generica categoria ‘varie’ e quelli finalizzati all’assistenza domiciliare. Per i dipendenti comunali, invece, con le nuove norme il permesso non potrà durare più di tre anni e, in ogni caso, il termine temporale dovrà coincidere con la fine del rapporto lavorativo. Insomma, si annuncia una rivoluzione. E' finito il tempo delle vasche in macchina per via Mazzini, piazza Duomo e via XX Settembre.

17 Aprile 2013