il network

Sabato 26 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


Crema. Sull'esatta collocazione della moschea valutazioni ancora in corso

Il sindaco: "Cittadinanza onoraria ai figli di stranieri che vivono a Crema e sono nati in Italia"

La Bonaldi ha lanciato la proposta al 'Caffè Politico', durante l'incontro con i ragazzi che organizzano la rassegna di conferenze

Stefania Bonaldi risponde alle domande dalla liceale Andrea Conforti
Ieri all'ora dell'aperitivo, rispondendo alle domande di ragazzi del Caffè Politico, il sindaco Stefania Bonaldi ha annunciato che la sua amministrazione darà la cittadinanza onoraria ai bambini che vivono a Crema e sono nati da genitori non italiani. Ha poi parlatro della moschea, precisando: "Non si tratta ne di una ‘moschea’ ne di un ‘centro culturale islamico’. Semplicemente è un luogo di culto. E’ una richiesta che la comunità mussulmana cremasca avanza al Comune da dieci anni. E’ stata sempre negata la possibilità che, dall’appartamento di via Mazzini, si trasferissero in un luogo idoneo. Noi, forse in maniera più genuina, ci siamo impegnati in questo senso consapevoli che il diritto di culto va garantito e che è un valore riconoscerlo". Poi le puntualizzazioni riguardo alla collocazione, che sarà all’inizio di via Milano "dunque non nel quartiere di Ombriano in mezzo alle case, ma in luogo idoneo dove non ci saranno problemi di traffico, o disturbo dei residenti. Il Comune non spenderà nulla, affitto di un capannone, o acquisto di un’area su cui costruire ex novo, saranno a carico della comunità islamica. La valutazioni sulla precisa collocazione sono ancora in corso".

25 Aprile 2013