il network

Venerdì 19 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Non ci sono i soldi per risistemare le vasche, si sfrutterà il centro natatorio di via Indipendenza

La piscina non è più a norma
"Ma la colonia seriana aprirà"

Lettera di preoccupazione di 82 genitori recapitata al Comune, che però garantisce il regolare svolgimento del centro estivo

Bambini fanno festa in piscina durante una passata edizione della colonia seriana
«Giocaserio, l’ex colonia seriana, fa parte della nostra storia ed è pertanto un bene da difendere e da sostenere». La pensano così 82 cittadini che hanno scritto una lettera al sindaco Stefania Bonaldi e all’assessore ai Servizi Sociali, Angela Maria Beretta. Si tratta di genitori i cui figli frequentano il centro ricreativo, sul quale esprimono un giudizio molto positivo ma al contempo anche il rammarico per le riduzioni del servizio apportate dalla precedente amministrazione e il timore di possibili ulteriori riduzioni da parte dell’attuale. In precedenza l’ex colonia seriana era attiva da metà giugno a metà agosto, per un totale di otto settimane. Di recente le settimane di apertura sono scese da 8 a 6, ed ora circolano voci di possibili ulteriori riduzioni. «E’ un servizio pubblico da valorizzare — spiega Beretta —, ma attualmente esiste una situazione piuttosto critica per quanto riguarda le piscine, che avrebbero bisogno di una manutenzione seria in quanto non sono più a norma. Quest’anno, però, a bilancio non ci sono i fondi per effettuare l’intervento». Nonostante ciò, la colonia aprirà e i bambini in piscina ci andranno ugualmente: «Ho incontrato l’amministratore unico di Scs, Gianfranco Ervin — spiega Beretta — che ha messo a disposizione uno spazio del centro natatorio comunale per alcuni pomeriggi alla settimana».

04 Maggio 2013