il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Rivolta Inseguiti dai carabinieri nella notte lungo la Rivoltana

Si schiantano e fuggono a piedi Sull'auto attrezzature per far saltare i bancomat

Due uomini, forse componenti di una banda specializzata. Sulla Passat una bombola di acetilene, il necessario per un impianto elettrico, adesivo, pinze e cacciavite.

I carabinieri hanno sequestrato attrezzature per far saltare i bancomat
RIVOLTA - Un inseguimento a tutta velocità nella notte lungo la provinciale Rivoltana, conclusosi con la fuga dei due occupanti dI una Passat a bordo della quale è stata rinvenuta attrezzatura utilizzata per far esplodere le casse automatiche degli sportelli bancari: una bombola di acetilene, il necessario per l’impianto elettrico con le resistenze ricavate da due lampadine, un tubicino, dell'adesivo, pinze e cacciavite. Ad intercettare l'auto sospetta è stata stanotte una pattuglia del nucleo radiomobile dei carabinieri di Crema, impegnata nella vigilanza sul territorio. Durante la fuga, al rondò per Arzago, nel tentativo di svoltare, l’uomo alla guida ha perso il controllo della berlina tedesca che è finita fuori strada, carambolando contro un guard-rail. I due occupanti hanno abbandonato il veicolo e sono scappati nei campi, facendo perdere le proprie tracce. Alla loro ricerca hanno partecipato anche i carabinieri di Treviglio e di Caravaggio.  La Passat è risultata rubata a Cesano Boscone da circa un mese. Le indagini continuano per associare le impronte rinvenute sul veicolo ai componenti delle bande dedite ai colpi ai bancomat noti ai militari dell'Arma.

10 Maggio 2013