il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Bagnolo Cremasco. Dopo tre mesi di risolve la vertenza

Koch, c'è l'accordo
Scongiurati 46 licenziamenti

Cassa integrazione straordinaria per 15 mesi e mobilità incentivata per 35 dipendenti

Lavoratori della Koch, nella foto di repertorio, davanti alla sede dell'Associazione industriali di Crema
BAGNOLO CREMASCO - Trovata l'intesa e 46 licenziamenti unilaterali evitati. Torna il sereno alla Koch Heat Transfer, dopo mesi di incertezza e preoccupazione. Le assemblee dei lavoratori, che si sono concluse lunedì sera, hanno approvato la bozza d’accordo proposta dall’azienda e messa a punto dopo la ripresa degli incontri con i sindacati. Il risultato più importante è che vengono cancellati i 46 esuberi di imperio previsti dai manager della multinazionale americana. Un provvedimento annunciato lo scorso febbraio la cui procedura avrebbe dovuto partire all’inizio di questo mese, senza alcun incentivo e in maniera unilaterale. Inoltre partirà la cassa integrazione straordinaria per 15 mesi e sarà incentivata la mobilità per 35 dipendenti.
(Approfondimenti sull'edizione cartacea del quotidiano La Provincia' in edicola mercoledì 15 maggio)

14 Maggio 2013