il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Lunghezza 5 chilometri, costo 12 milioni di euro

Una tangenziale per aiutare le aziende

"Impossibile raggiungere Crema da nord", si lamentano gli imprenditori e il presidente della provincia Salini propone la nuova strada

A Cremosano è vietato il transito dei mezzi pesanti

Torna d'attualità la tangenziale nord di Crema: poco più di 5 chilometri per un costo che può arrivare a 12 milioni di euro per cancellare l'isolamento di una parte della città dalle grandi via di comunicazione. Sembrano essere tutti d’accordo: la Provincia, il Comune di Crema e gli imprenditori. La pressante richiesta di soluzioni arriva proprio da loro, capaci di descrivere la grottesca situazione di isolamento per via di una viabilità assurda. L’appello arriva dalle 60 aziende che hanno sede nel Pip di Santa Maria e nell’area ex Olivetti. Isolamento, in quanto i camion non possono raggiungerle se non attraverso tortuosi percorsi, necessari per aggirare i tanti divieti alla circolazione dei tanti mezzi pesanti.

Il progetto presentato dal presidente Massimiliano Salini prevede che il percorso passi a nord della città di Crema per congiungersi a Ricengo con la bretella di servizio alla Brebemi.

15 Maggio 2013