il network

Martedì 14 Agosto 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Palazzo Pignano. La manifestazione è in programma il 2 giugno

Gli animalisti all'attacco: 'La gara di pesca baby insegna ad uccidere'

L'associazione 'Una Rivolta' condanna l'iniziativa del gruppo ambientalista 'Ri-Tormo a Vivere'

Una passata edizione della gara di pesca
PALAZZO PIGNANO —  "Così insegnate ai bambini ad uccidere!". Non usa mezze parole l'associazione animalista 'Una Rivolta', che ha sede nel paese in riva all' Adda, per condannare la gara di pesca alla trota per under 14 organizzata il prossimo due giugno, come da parecchi anni a questa parte, dall'associazione ambientalista 'Ri-Tormo a vivere' .  L’associazione animalista  torna così all’attacco degli eventi ludico sportivi dedicati ai più piccoli, che si tengono periodicamente nell’Alto cremasco. Già a febbraio aveva organizzato una campagna contro la gara di tiro con carabina (sport olimpico) per i ragazzini promossa della Federcaccia di Rivolta, in occasione della fiera di Sant’Apollonia. Adesso finisce nel mirino la manifestazione del 2 giugno, gara di pesca alla trota per bimbi dai 4 ai 13 anni lungo la roggia Leviera in località cascina Palazzina. "Un’associazione ambientalista è degna di lode - spiega il comunicato degli animalisti - e ‘Ri-Tormo a Vivere’ fa molto per l’ambiente di Palazzo Pignano e di Pandino, per il fiume Tormo e il canale Vacchelli. Sarebbe bello se facesse anche per gli animali, e non solo per i rapaci. Quando abbiamo espresso la nostra contrarietà all’iniziativa di Federcaccia a Rivolta, abbiamo fatto  presente di trovare aberrante l’atto di consegnare un’arma nelle mani di un bambino e indurlo sparare e colpire: ma cosa c’è di educativo in questo? Discorso simile si può fare per la pesca: l’iniziativa è propedeutica a portare un futuro adulto ad uccidere un animale indifeso, considerato specie inferiore".

20 Maggio 2013