il network

Martedì 24 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Trescore, Pieranica, Quintano

Protesta dei pendolari dei bus: "Con i nuovi orari restiamo a piedi"

Dal 10 giugno tagliate tutte le corse dirette per Milano, viaggiatori preoccupati Appello alle istituzioni

I bus di linea di Adda Trasporti
Invece di un'ora e dieci per raggiungere Milano, il rischio è di restare in viaggio almeno 60 minuti in più. Senza contare il disagio di dover cambiare bus e di non avere corse ad orari consoni. Protestano i pendolari e gli studenti di Cremosano, Trescore, Pieranica e Quintano, che si recano ogni giorno al lavoro, o all'università, in pullman. Autoguidovie ha infatti previsto, in concomitanza con gli orari estivi, la cancellazione delle corse dirette che consentono agli utenti dei quattro paesi di prendere il bus a pochi passi da casa e arrivare senza cambi a Milano. Al posto di questa linea diretta verrà attrezzato un servizio navetta per Vailate, con i viaggiatori che dovranno poi cambiare pullman per prendere un secondo mezzo che li porti a Milano. Già oggi, per via dei cantieri aperti sulla Rivoltana, i pullman, invece dell’ora e dieci minuti prevista dalle tabelle ufficiali, impiegano un’ora e mezza. "Con il nuovo sistema - prevedono i viaggiatori - si supereranno le due ore". Della qauestione sono già state interessate le istituzioni locali. Presto potrebbe partire una raccolta firme. La richiesta degli utenti ad Autoguidovie e alla Provincia, ente appaltante del servizio, è quella di rivedere le modifiche.

29 Maggio 2013

Commenti all'articolo

  • ernesto

    2013/05/31 - 22:10

    Nell'incontro di mercoledì sera a Rivolta oltre all'allungamento dei tempi di percorrenza è emerso ma assolutamente non recepito dall'Amministrazione Provinciale il problema sicurezza del capolinea arretrato in via Repetti zona Viale Forlanini anzichè in centro a Milano come ormai avviene da 50 anni. Speriamo che la Provincia voglia ascoltare anche i cittadini/utenti del cremasco.

    Rispondi

  • Stellangela

    2013/05/30 - 19:07

    Ieri sera a Rivolta c'è stato un incontro dove ha partecipato anche la Provincia e dove gli utenti hanno dimostrato la non disponibilità ad accettare le modifiche che Autoguidovie e Provincia intendono attuare dal 10 giugno che porterebbero solo disagi. Quindi andremo avanti tutti insieme. Stellangela Consonni

    Rispondi