il network

Martedì 16 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Nel mirino le troppe tasse e i pochi tagli, pioggia di emendamenti in arrivo

Sel boccia il bilancio
"Sembra di centrodestra"

Dura presa di posizione del partito di maggioranza alla vigilia della presentazione del documento in consiglio comunale

Sel boccia il bilancio
"Sembra di centrodestra"

Il palazzo comunale a Crema

«Il sindaco dovrebbe chiedere di votare questo bilancio di previsione al centrodestra e non a noi. E’ identico al loro». Più chiaro di così si muore. E Sel, partito che fa parte della maggioranza che regge la giunta del sindaco Stefania Bonaldi, ha voluto esserlo. Un bilancio indigesto, che pesa sullo stomaco, «che non riflette il mandato elettorale e non ha alcuna impostazione politica». In sintesi: troppe tasse, pochi risparmi, il mancato coraggio di ritoccare le tariffe di alcuni servizi e di fare scelte anche impopolari. Quanto spiegato ieri da Alvaro Dellera (coordinatore cittadino di Sel), Emanuele Coti Zelati (consigliere comunale) e Anna Rozza troverà riscontro nella serie di emendamenti che verranno presentati in sede di discussione dello strumento contabile, «il tentativo — hanno spiegato — di apportare delle modifiche considerato che fino ad ora siamo rimasti inascoltati».

30 Maggio 2013