il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Discussione politica sempre più accesa

"Desolante". Il Pdl si scaglia contro il bilancio

Il coordinatore Bettinelli e i consiglieri criticano pesantemente le scelte della giunta: "Svuoterà il portafoglio dei cittadini"

Una panoramica di Crema

“Desolante e poco coraggioso, svuoterà il portafoglio dei cittadini”. Così il Pdl giudica il bilancio di previsione 2013 messo a punto dall’amministrazione comunale. La stroncatura, netta, è affidata ad un documento diffuso ieri a firma dei consiglieri Simone Beretta, Laura Zanibelli e<CF103> Renato Ancorotti e del coordinatore cittadino del partito Enzo Bettinelli.

“Quella raccontata fino ad oggi sulla razionalizzazione dei servizi e i tagli alla spesa - sbotta il Pdl - è una presa in giro. Hanno sostanzialmente mantenuto la spesa dell’assestamento di bilancio 2012: che fantasia, che creatività”. La critica si fa ancora più aspra in merito al capitolo entrate: “Contro nessun taglio alla spesa - prosegue il principale partito d’opposizione - solo un aumento sconsiderato delle entrate, alcune delle quali neppure certe. Queste ultime creeranno particolari problemi alla gestione ordinaria del bilancio: sarà difficile mantenere fede alla spesa prevista nell’incertezza dell’entrata”. Puntuale arriva poi il commento sulle tasse: “E’ sicuro l’aumento, per nulla equo, dell’Irpef e dell’Imu sulle seconde case: anche qui, solo a consuntivo saremo in grado di comprendere se le famiglie saranno state in grado di pagare tali aumenti. Un aumento del 60% dell’addizionale Irpef per raggiungere un gettito di un milione e mezzo di euro in più rispetto al 2012, quasi tre miliardi delle vecchie lire, è uno sproposito che affonderà, purtroppo, le mani anche nelle tasche delle fasce più deboli”. Secondo il Pdl, poi, “non vi è alcuna garanzia che tutta una serie di entrate possa andare a buon fine: continuiamo a sperare che non autorizzeranno spese senza adeguate coperture”.

31 Maggio 2013