il network

Lunedì 10 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Processo in tribunale

Possesso illegale di due pistole
Condannato a un anno e sei mesi

Valentino Gisana, 40enne dipendente di una pizzeria, era rimasto coinvolto in un'inchiesta sull'Ndrangheta

Il tribunale di Crema
Condanna a un anno e sei mesi e mille euro di multa per Valentino Gisana, 40enne, dipendente di una pizzeria di Crema, accusato di possesso illecito di due pistole con il numero di matricola abrasa. L’uomo è finito ieri davanti al giudice del tribunale cittadino. Era rimasto coinvolto in una vasta inchiesta legata alle infiltrazioni della ’Ndrangheta nel Cremasco nell’ottobre dell’anno scorso: dovrà rispondere, in un altro processo, di associazione esterna in associazione mafiosa ed estorsione. E’ stato trascinato nel gorgo di fango che ha travolto l’assessore regionale Domenico Zambetti, accusato di aver ‘comprato’ 4.000 voti dalla ’Ndrangheta e più precisamente dal potente clan De Grillo-Mancuso: alcuni membri del clan per un certo periodo hanno gravitato nel nostro territorio.

05 Giugno 2013