il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. La discussione sul bilancio

Bilancio, gli emendamenti chiedono tagli alla cultura

L'unico della maggioranza è di Sel. La Lega propone bonus bebè e varchi elettronici

Il teatro San Domenico, diversi emendamenti propongono tagli alla spesa per la cultura

Destinare 110.000 euro ai servizi sociali. Così Emanuele Coti Zelati, esponente di Sel, prova ad aggiustare un bilancio che aveva pesantemente criticato nei giorni scorsi. Quello depositato dal consigliere è l’unico emendamento al bilancio di previsione 2013 presentato dalla maggioranza. Dall’opposizione invece arrivano altre 10 proposte di cambiamento. Tra i tratti comuni c’è il taglio dei trasferimenti al museo cittadino, con riduzione dei giorni di apertura, per finanziare progetti ritenuti più urgenti. Per Sel i soldi andrebbero dirottati appunto il fondo sociale, per la Lega al bonus bebè (l’obiettivo è di devolvere 500 euro per neonato) e per i grillini alla manutenzione di strade e aree verdi. I consiglieri Alessandro Boldi e Christian Di Feo lanciano anche la proposta dell’aumento dell’Imu per abitazione e aree commerciali sfitte con l’intenzione di calmierare i prezzi invogliando i proprietari a utilizzare i fabbricati. Il Pdl invece è rimasto incerto fino all’ultimo rispetto alla presentazione di emendamenti.

Per garantire 500 euro ad ogni neonato che abbia almeno uno dei genitori di cittadinanza italiana il consigliere Alberto Torazzi chiede di risparmiare 50.000 euro sul museo, altrettanti sul personale mentre altri 17.000 euro arriverebbero con l’aumento delle rette di asilo infantile e scuola materna per le categorie non protette. Torazzi propone anche di investire 25.000 euro per l’installazione di varchi elettronici nei principali punti di passaggio della città.

12 Giugno 2013