il network

Sabato 21 Luglio 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Diritto allo studio, il Comune stanzia 3,5 milioni di euro

Tra i finanziamenti a bilancio 2013 anche 570mila euro per l'assistenza ad alunni e studenti disabili

Per le mense scolastiche il comune spende 209.700 euro
Nel bilancio 2013 il Comune stanzia per il Piano di diritto allo studio 3.560.357 euro. La scuola dell’infanzia paritaria Iside Franceschini, gestita direttamente dal Comune, attraverso personale educativo di ruolo e ausiliario, prevede un finanziamento di poco inferiore al mezzo milione di euro a fronte di 152 alunni che hanno frequentato la struttura nell’ultimo anno scolastico. Alle altre materne paritarie, in base alle convenzioni in essere, il Comune riconosce un contributo di 808 euro per ogni alunno frequentante. Sono interessati agli asili di Santa Maria, San Bernardino, Ombruiano, Ancelle, Canossa e Pia Casa Provvidenza, per un totale di 461 bambini ospitati nell’ultimo anno scolastico. Completano l’elenco delle materne i plessi comunali di via Braguti, dei Sabbioni, di Castelnuovo e di via Curtatone e Montanara. In questo caso il finanziamento supera gli 830mila euro, di cui 57.500 trasferiti alle direzioni didattiche per l’acquisto di materiale necessario al funzionamento degli asili. I bambini in totale sono 365. La materna con più iscritti tra le comunali è stata, nell’ultimo anno, quella dei Sabbioni, con 136 bambini. Ci sono poi una serie di finanziamenti destinati agli asili e alle elementari e alle medie statali, che prevedono 36.500 euro per il servizio di pre e post accoglienza scolastica (ossia prima e dell’inizio e dopo la fine dell’orario di lezione). Per la fornitura dei libri di testo vengono impiegati 50mila euro. Le mense scolastiche interessano circa 521 bambini delle scuole per l’infanzia, 1.084 alunni della primaria e 409 studenti della secondaria di primo grado Galmozzi. Il totale della spesa è 209.700 euro. Il budget messo a bilancio per i trasporti scolastici raggiungerà i 12mila euro. Sono quattro le linee di scuolabus attive: via Bramante, Santo Stefano, via Braguti e via Curtatone e Montanara; Vergonanza, Castelnuovo e San Bernardino; Santo Stefano, Santa Maria e Saletti, Santa Maria dei Mosi, via Treviglio, via Curtatone e Montanara e via Mercato. Infine, i mille euro messi a bilancio per l’orientamento scolastico e i 375.500 euro che il Comune sborsa per le lezioni di educazione fisica dei bambini delle elementari e dei ragazzi delle medie nelle palestre comunali e scolastiche. Per i 60 bambini disabili l’amministrazione garantisce 877 ore di assistenza ad personam la settimana. Non tutti i casi sono uguali, il servizio è gestito in base alle esigenze dell’alunno disabile. Il costo di questo settore del Piano di diritto allo studio è di 570mila euro.

25 Giugno 2013