il network

Giovedì 26 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Dopo il recente addio dal cda del San Domenico del rappresentante Ervin

Coop resta socio del teatro
Pressing vincente del Comune

Il vicepresidente di Coop Lombardia convinto questa mattina dal sindaco Stefania Bonaldi, impegno economico salvo per altri due anni

Il teatro San Domenico
Fondazione San Domenico e Comune possono esultare: Coop è tornata sui suoi passi e ha confermato il suo impegno economico in favore del teatro cittadino per altri due anni. Ha dato dunque i suoi frutti l’estremo tentativo del sindaco Stefania Bonaldi di invertire una rotta che sembrava ormai segnata: la scorsa settimana, infatti, il rappresentante di Coop Gianfranco Ervin aveva salutato il cda della Fondazione dopo tredici anni di impegno al suo interno. Un addio che per le casse del San Domenico significava l’interruzione del finanziamento di 12.500 euro l’anno che da tempo Coop versa al teatro. La notizia, anticipata su queste colonne, aveva dato origine a molta preoccupazione e a diversi mugugni nel mondo politico locale. Oggi il colpo di scena. Al termine di un faccia a faccia con il vicepresidente di Coop Lombardia Daniele Ferrè, il sindaco ha annunciato la retromarcia: «Coop resta nella compagine sociale della Fondazione, confermando l’impegno economico che ne deriva. Il vicepresidente Ferrè ha risposto positivamente al mio invito, garantendo la permanenza almeno per il triennio. Ne consegue anche la conferma, che dovrà essere formalizzata nelle opportune modalità, del ruolo di consigliere di amministrazione di Ervin». Immediata la reazione del presidente del San Domenico Giovanni Marotta, avvisato dell’esito positivo dell’incontro: «Esprimo grande soddisfazione – ha dichiarato – per la permanenza di Coop Lombardia tra i soci della Fondazione. Questa scelta conferma la sensibilità sociale e culturale di Coop Lombardia nei confronti del nostro territorio e dà valore all’opera svolta dal teatro».

27 Giugno 2013