il network

Lunedì 23 Luglio 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Si difende il Pd: "Le nostre iniziative sono tutte in regola"

Commercianti contro le feste
"Basta, ci rubano i clienti"

Nel mirino le tante sagre di paese che si susseguono durante la stagione estiva, protesta di Ascom, Asvicom e Confcommercio

Una delle recenti edizioni della festa del Pd ad Ombrianello
«Le sagre di paese? Concorrenza sleale». Feste estive indigeste per le tre associazioni del commercio presenti in città: secondo Ascom Crema, Asvicom Cremona e Confcommercio godrebbero di condizioni privilegiate e di minori controlli sotto tutti i punti di vista: dalle condizioni igienico-sanitarie all’inquinamento acustico, dalla fiscalità agli orari di apertura. Tra gli organizzatori delle feste, il più attivo è il Partito Democratico con nove sagre dal 29 maggio al 4 settembre: «Le nostre feste sono soggette a tutti i controlli del caso, riceviamo la visita di apposite commissioni che ci hanno sempre rilasciato tutte le opportune autorizzazioni» spiega il coordinatore locale del Pd Omar Bragonzi, che poi invita i commercianti a sostenere i Comuni nell’organizzazione delle feste: «Si propongano come partner di iniziative pubbliche, nascerebbero interessanti opportunità per entrambe le parti».

03 Luglio 2013