il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Concorrenza e motivi logistici i motivi

Colonia Seriana, crollo delle iscrizioni

Saranno 57 i bambini nella struttura di viale Santa Maria, due anni fa erano 154

Bambini fanno festa in piscina durante una passata edizione della colonia seriana

Due anni fa gli iscritti erano 154, l’anno scorso sono stati 106, quest’anno saranno 57. Appeal in caduta libera per la colonia seriana, lo storico centro ricreativo dell’estate cremasca. I numeri, impietosi, si riferiscono ai bambini che lunedì mattina varcheranno i cancelli di viale Santa Maria per la prima settimana di attività. Praticamente la metà di quanti si presentarono dodici mesi fa, quando però la ‘Giocaserio’ era già alla seconda settimana di servizio.

“E’ la dimostrazione che si tratta di un trend negativo in atto da tempo” commenta l’assessore ai Servizi Sociali Angela Beretta, alla quale quest’anno la colonia sta dando numerosi grattacapi: prima la protesta dei genitori per la decisione del Comune di chiudere le piscine interne al centro di viale Santa Maria, dichiarate inagibili; ora il tracollo delle adesioni.

Due elementi che potrebbero essere strettamente correlati: la prospettiva dei quattro spostamenti alla settimana al centro natatorio di via Indipendenza — soluzione tampone adottata dal Comune per mantenere comunque i bagni in piscina nella programmazione della ‘Giocaserio’ — non era per nulla piaciuta alle famiglie cremasche, che nelle scorse settimane si erano lamentate più volte e un netto incremento delle proposte ricreative in città: diversamente dagli anni scorsi, molte scuole dell’infanzia ed alcuni grest organizzano attività estive per i più piccoli.

05 Luglio 2013