il network

Domenica 22 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Offanengo. Ripetuta l'esperienza dell'anno passato

Quattro pensionati ritinteggiano le scuole

Ennio Coti Zelati, Sergio Spirelli, Giulio Carioni e Giacomo Colombetti al lavoro alle elementari

Ennio Coti Zelati, Sergio Spirelli, Giulio Carioni e Giacomo Colombetti

OFFANENGO - Quattro pensionati con la passione per il pennello (e il rullo) sono impegnati nella tinteggiatura di tutti gli ambienti che si trovano al primo piano della scuola elementare Alessandro Manzoni. Sono 14 aule, due grandi e lunghi corridoi, i servizi, una palestrina nel seminterrato e aule-laboratorio. L’intervento comprende anche il rifacimento dei battiscopa, la verniciatura dei caloriferi, la pulizia di lampadari e plafoniere, il rifacimento dell’intonaco. “E’ un grande servizio per la comunità - afferma l’assessore ai Lavori pubblici Umberto Premoli. Per questa operazione dobbiamo dire grazie ai quattro volontari: Giulio Carioni, Giacomo Colombetti, Ennio Coti Zelati e Sergio Spirelli”. Il programma dell’intervento prevede almeno tre settimane di lavoro dalle 7 alle 17,30 con la pausa per il pranzo. L’amministrazione comunale fornisce il materiale; i volontari ricevono i voucher per la sicurezza. “L’anno scorso — informano Spirelli e compagni — abbiamo tinteggiato i locali al piano terreno e le scale. Quest’anno abbiamo pensato di completare l’intero edificio, che comprende sia la scuola primaria che quella dell’infanzia e, in via provvisoria, anche l’asilo nido”. “E’ un lavoro importante, che — sottolinea Carioni — facciamo volentieri per la comunità. Siamo convinti che bambini ed insegnanti, quando torneranno a scuola, la troveranno molto bella”. Il quartetto di pensionati imbianchini tinteggia le aule con colori diversi, con varie gradazioni, assecondando i desideri delle insegnanti.  

18 Luglio 2013

Commenti all'articolo

  • Arcangela

    2013/07/18 - 12:12

    Pregevole iniziativa. Ma un dubbio: era proprio necessario? Quanti soldi il comune spende per i politici nostrani? E' vero, come si dice, che una delle prime mosse dell'ex sindaco Forner fu di auto-aumentarsi (e non di poco) lo stipendio? Ed un paese come Offanengo, ha davvero bisogno di quella grottesca figura che è il citymanager? Con i soldi risparmiati su certi ruoli, se ne potrebbero tinteggiare di aule! E senza scomodare la buona volontà dei cittadini, ma facendo lavorare le imprese locali che pagano le tasse.

    Rispondi