il network

Mercoledì 19 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Soddisfatto l'assessore Bergamaschi, intervento finanziato con 20mila euro

Il Folcioni nell'austroungarico
Da settembre alunni in mansarda

Iniziati i lavori per collegare il sottotetto dell'antica struttura alla scuola di musica, che da anni soffre della carenza di spazi per le lezioni

Il Folcioni nell'austroungarico
Da settembre alunni in mansarda
«Il Folcioni stia tranquillo, il sottotetto dell’Austroungarico sarà a sua disposizione già per l’inizio del nuovo anno scolastico». La musica in mansarda è salva. Parola dell’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Bergamaschi: il recente no della Soprintendenza al progetto di riqualificazione del mercato di piazza Trento e Trieste, dunque, non sarà d’ostacolo ai lavori di collegamento dell’antica struttura con la scuola di musica. Nel sottotetto dell’Austroungarico — ristrutturato agli inizi del Duemila ma mai utilizzato — verranno ricavate tre sale, che saranno collegate alla scuola attraverso una scala interna. «In questo caso la Soprintendenza ci ha dato il via libera già da tempo — spiega Bergamaschi —: non a caso l’opera, al momento della presentazione del bilancio preventivo 2013, è stata inserita nel piano delle opere pubbliche». Il Comune ha stanziato 20mila euro per i lavori: «Gli operai si sono già messi al lavoro — precisa l’assessore —, crediamo di poter inaugurare il collegamento già per l’inizio delle lezioni ad ottobre, di modo che l’istituto possa organizzarsi fin da subito e distribuire i suoi alunni nei nuovi spazi del sottotetto».

24 Luglio 2013