il network

Domenica 24 Giugno 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Cava Alberti, salvi i soldi arretrati

Incontro sindacati, regione curatore fallimentare: assicurata la cassa pregressa per i 19 dipendenti

L'incontro nella sede regionale a Cremona
In arrivo, entro fine mese, i pagamenti arretrati della cassa in deroga relativi ai mesi di gennaio e febbraio per i 17 operai e i due impiegati rimasti in carico alla Cava Alberti, la storica impresa di estrazione di sabbia e ghiaia fallita il 12 marzo. Inoltre, nei prossimi mesi avranno la copertura economica, relativa al periodo dal 13 marzo in avanti, grazie alla cassa integrazione straordinaria che ha avuto il via libera ieri mattina dalla Regione. Si diradano dunque, dopo mesi di incertezze e preoccupazioni, le nubi sulla situazione dei lavoratori ex Cava. Nel corso dell’incontro, che si è tenuto stamattina nella sede di Cremona della Regione i sindacati, il curatore fallimentare Claudio Boschiroli e i rappresentanti degli operai, hanno avuto ampie rassicurazioni dai tecnici regionali, collegati in video conferenza da Milano, sul positivo iter della cassa straordinaria.

01 Agosto 2013