il network

Venerdì 19 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Monte Cremasco. La rabbia del sindaco Zanini

Dopo il trasloco telefoni muti in municipio

Inviata una diffida alla Telecom perché rispetti i tempi previsti per l'allaccio delle linee

Il nuovo municipio di Monte Cremasco

MONTE CREMASCO - Il nuovo municipio ha preso a funzionare dal primo del mese nella moderna sede realizzata in via Roma, nell’area di fronte alle scuole, delimitata dalle strade che portano in centro al paese e a Crespiatica.

L’attività è ricominciata dopo tre giorni di chiusura per consentire il trasloco e l’installazione degli impianti e delle reti, tranne una: quella telefonica.

La Telecom non ha provveduto ad attivare i telefoni nei termini indicati, tanto che per alcuni giorni il comune è risultato ‘irreperibile’ tanto che il sindaco Achille Zanini ha incaricato un legale di mandare una diffida.

Nella lettera inviata mercoledì 31 l’avvocato Giuseppe Lupo Stanghellini ha contestato “la totale inadempienza nell’evasione della richiesta di trasferimento/trasloco” delle utenze comunali nella nuova sede, effettuata l’11 luglio 2013. Poiché il comune, “ente territoriale di pubblica utilità oltre che espressione dell’autorità governativa a livello locale, allo stato è privo di qualsivoglia linea telefonica, vi diffido ad attivare quanto prima, e comunque entro e non oltre 2 giorni da oggi, le predette linee telefoniche presso la sede indicata”. In difetto di questo adempimento, il legale del comune ha minacciato di procedere a termini di legge.

Il sindaco ha dato comunicazione della situazione del suo comune anche alla prefettura e a tutti i comuni della provincia avvertendo che “è possibile comunicare con gli uffici comunali per il tramite di mail”. La Telecom intanto ha attivato una linea collegandola ad un cellulare

06 Agosto 2013