il network

Martedì 24 Aprile 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Preso di mira l'impianto di via Milano

Rapina al distributore, il dna incastra un giovane cremasco

Le indagini della polizia hanno consentito di risalire all'autore dell'episodio del 2010

Il commissariato di polizia a Crema

Grazie all'analisi del dna la polizia ha individuato i due autori della rapina al distributore di via Milano avvenuta nell'agosto del 2010. Due ragazzi, a bordo di uno scooter, hanno preso di mira il gestore puntandogli il coltello alla gola per farsi consegnare l'intero incasso della giornata.

Le indagini hanno permesso agli uomini della volante della polizia di ritrovare poco distante dal luogo della rapina il motorino e il casco utilizzati dai due. Le indagini, curate dagli investigatori della squadra anticrimine, hanno permesso di risalire ad alcuni sospettati, uno dei quali è stato successivamente inchiodato dalle analisi del dna, effettuate dai tecnici della polizia scientifica di Milano e del Commissariato di Crema sul materiale rinvenuto e sequestrato dai colleghi della volante.

In attesa del processo, che verrà celebrato a breve, il gip del tribunale di Crema ha disposto a carico di M.S. di 23 anni, residente nel Cremasco, la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di residenza, misura che è stata notificata ed eseguita nei giorni scorsi.

16 Agosto 2013