il network

Sabato 26 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


RIVOLTA D'ADDA

Ovuli d'eroina come supposte
Arrestato 29enne fermato a Pantigliate

Fermato dai carabinieri di San Donato Milanese nel corso di un controllo anti-stupefancenti

Arresto da parte dei carabinieri
RIVOLTA D’ADDA - Nascondeva droga nel retto, certo che nessuno lo controllasse proprio lì. E invece è stato scoperto ed arrestato, nel corso di un’operazione di controllo anti-stupefacenti condotta dall’aliquota radiomobile dei carabinieri di San Donato Milanese. Un 29enne di Rivolta d’Adda è stato bloccato nella notte tra sabato e domenica a un posto di blocco lungo la Paullese, all’altezza di Pantigliate. Il ragazzo era in auto, quando è stato fatto accostare dai militari. All’alt della pattuglia, ha mostrato segni di tensione. Così, quando pensava di non essere scorto, ha infilato qualcosa nei pantaloni. I motivi sono stati scoperti in seguito, ma solo in caserma a San Donato Milanese, perché la prima perquisizione non ha dato alcun esito. I carabinieri avevano notato il gesto del rivoltano, ma non gli hanno trovato nulla negli slip, né addosso. Eppure non era stato un abbaglio dei militari del radiomobile, che anzi ci avevano visto benissimo. Perché dopo una più accurata perquisizione intima, in ospedale, è stata trovata ed estratta la droga, che il cremasco aveva occultato nel retto: 12 ovuli di eroina e un grammo di cocaina. Sostanza che è stata sottoposta al narcotest e inviata per le analisi ai laboratori dell’Arma.

26 Agosto 2013