il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Piazza Garibaldi, la sicurezza resta un miraggio

Nonostante gli sforzi di Comune e forze dell'ordine lo slargo è ancora in balia di vandali e ubriachi. I commercianti e i residenti hanno paura

Piazza Garibaldi in balia dei vandali
I commercianti di Crema hanno sempre più paura per la loro sicurezza. Anche in piazza Garibaldi, e non è un caso isolato. E’ infatti solo di un paio di settimane fa la denuncia negozianti e residenti di piazza Giovanni XXIII, talmente intimoriti da possibili ritorsioni da farsi fotografare solo con giubbotto e berretta calata in testa. La nuova denuncia è di ieri mattina, anticipata da un paio di telefonate in redazione. I gestori dei bar soprattutto, che alle prime luci del giorno alzano la saracinesca per servire le colazioni hanno paura ad aprire. Ieri la ragazza dietro il bancone del bar Garibaldi era ancora scossa. "Ho avuto paura — ci racconta — ed è così soprattutto nel fine settimana. Ci sono persone in circolazione dalla sera precedente: girano per la piazza a torso nudo, in mano bottiglie di vino o birra che poi rompono. Urlano, insultano e fanno pesanti apprezzamenti. C’è da aver paura". Il racconto viene confermato da chi gestisce l’edicola e si arricchisce di particolari: "Provate a chiedere agli operatori ecologici dove trovano i rifiuti, le bottiglie rotte e tutto il resto". Il tema della sicurezza torna quindi nuovamente d’attualità. La percezione anche per chi in piazza Garibaldi ci abita e che qui la sicurezza sia ridotta la minimo, nonostante gli innegabili e apprezzabili sforzi compiuti dall’amministrazione comunale: nuova illuminazione sul sagrato della chiesa di San Benedetto e nella zona della piazza verso l’ex deposito delle Autoguidovie. Oltre alle telecamere della videosorveglianza piazzate un po’ ovunque.

02 Settembre 2013