il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Sciopero della fame per salvare il tribunale

Cesare Forte, da tre giorni incatenato davanti al palazzo di giustizia ha iniziato stamattina la sua proteste

Cesare Forte ha iniziato lo sciopero della fame
Cesare Forte, da tre giorni incatenato al cancello del palazzo di giustizia, ha iniziato stamattina lo sciopero della fame. Dopo la conferma, arrivata ieri da Roma, che sarà difficile ottenere una proroga dell'attività del tribunale, l'esponente del movimento politico Insieme Soncino, ed ex candidato alle regionali dell'Italia dei Valori, ha deciso di rafforzare la sua protesta civile. Forte, da mercoledì, si presenta di fronte alla cittadella giudiziaria poco prima delle 8 e si incatena alla cancellata, rimanendo lì sino alle 16. L'autunno scorso, con l’attuale deputato cremasco di Sel Franco Bordo, aveva scelto la via dello sciopero della sete, contro la decisione dell’Azienda ospedaliera di non fornire più l’acqua gratuita ai degenti durante i pasti (un provvedimento poi revocato). La chiusura del tribunale, per accorpamento agli uffici di Cremona, è fissata per venerdì 13.

06 Settembre 2013