il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

"Lasciati soli", Capetti
all'attacco sull'Alternativa

L'ex assessore comunale ai Servizi sociali tuona contro il sistema di ricollocazione degli ex dipendenti soci della cooperativa in liquidazione

Luciano Capetti all'attacco sulla ricollocazione degli ex dipendenti soci dell'Alternativa
L'ex assessore comunale ai Servizi sociali Luciano Capetti ad alzo zero contro il sistema di ricoloccazione degli ex dipendenti soci della cooperativa 'L'Alternativa', realtà da 170 lavoratori messa in liquidazione lo scorso dicembre. Negli ultimi mesi decine di persone sono state assorbite in aziende del polo della Cosmesi o in altre cooperative che lavorano per il medesimo settore. "Oggi si assumono i compagni dei compagni (o compagne), con conseguente addio alla solidarietà e alla dignità. Assunzioni che sanno molto di clientelismo. E’ tutto legittimo, ma non limpido - spiega Capetti, nel caso anche genitore e "ex amico della cooperativa l’Alternativa. Solo il 10 per cento dei 50 disabili impiegati a l’Alternativa è di nuovo al lavoro. Io credevo e credo tuttora nella cooperativa sociale. Quanto è successo, invece, mi lascia perplesso: torno su alcune assunzioni e aggiungo pure l’aspetto economico di alcuni stipendi. Sembra di assistere alla proiezione di un film, nel quale le comparse sono i lavoratori e c’è pure una morale. Pagano sempre i più deboli e cioè i disabili".

12 Settembre 2013