il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINO D'ADDA

Stagista 31enne in manette
Ha rapinato negozi nel lodigiano

Fermato dai carabinieri di Pandino ha ammesso subito le sue colpe Era stata la madre a chiamare il 112 preoccupata dalla fuga da casa del ragazzo

I carabinieri di Pandino
SPINO D’ADDA — E’ l’autore di due rapine a mano armata, avvenute mercoledì scorso nel lodigiano, e di altri colpi, sempre nel territorio confinante. E’ stato arrestato dai carabinieri di Pandino, comandati dal maresciallo Gerardo Giordano, un 31enne del paese che vive con la madre e frequenta uno stage in una compagnia assicurativa di Lodi. Era stata la stessa donna, preoccupata dal comportamento del figlio, a denunciarne l’allontamento da casa a bordo di una Citroen C2. "Ho paura che mio figlio possa commettere qualche imprudenza" ha raccontato la signora al 112. Lo stesso pomeriggio alle 17,30 a Mulazzano, è avvenuta la prima rapina. Il 31enne armato di taglierino, dopo aver minacciato la proprietaria dell’erboristeria Iris, si è fatto consegnare il contenuto della cassa. Poi è fuggito in auto. Mezz’ora dopo a Cervignano d’Adda, il secondo colpo. Lo stagista è entrato al panificio ‘Il vecchio forno’ e, dopo aver puntato il taglierino alla proprietaria, si è fatto consegnare 200 euro in contanti. Il ragazzo è stato preso il giorno successivo, rintracciato dai carabinieri di Pandino in un motel della zona. Ai militari è apparso confuso. Addosso aveva 300 euro in contanti. A bordo della Citroen C2 i militari hanno recuperato un taglierino. Il ragazzo ha ammesso quasi subito di aver rapinato i due negozi in provincia di Lodi. E’ stato trasferito in carcere a Cremona. 

16 Settembre 2013