il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Ridotta in miseria dal fidanzato truffatore

Milly 56enne di Crema raggirata per un anno dal compagno 39enne che le ha rubato gioielli e svuotato il conto in banca falsificando assegni

Ridotta in miseria dal fidanzato truffatore
Raggirata dal fidanzato che le ha rubato tutti i gioielli che aveva in casa e le ha svuotato il conto in banca falsificando diversi assegni. L'uomo di 39 anni c'è riuscito grazie alla fiducia che lei, innamorata, aveva in lui, diventato il suo compagno per un anno. Milly, 56enne promotrice commerciale che vive a Crema, è la vittima di questa truffa, andata avanti per un anno. La donna lo ha denunciato, ma di lui si sono perse le tracce. Milly ha raccontato tutto ieri pomeriggio alla trasmissione ‘Pomeriggio 5’, in onda sulla rete ammiraglia di Mediaset e condotta da Barbara D’Urso. La presentatrice napoletana l’ha intervistata in studio: "Ho conosciuto quest’uomo — ha spiegato Milly — mentre lavoravo come promotore per un’azienda che produce macchine lava pavimenti in un centro commerciale. Mi ha detto di essere titolare di un agriturismo e che gli serviva proprio un’attrezzatura come quella che stavo presentando. Poi mi ha offerto un caffè e abbiamo fatto conoscenza. Da lì è cominciata la nostra frequentazione. Lui era gentile, premuroso e carino, e io mi sono fatta prendere, al punto da innamorarmi. La storia è andata avanti per un anno. Lui era spesso a casa mia, mi diceva che ero la donna della sua vita". Nel frattempo sono cominciati a sparire gioielli e assegni: "All’inizio non ci ho fatto caso — ha continuato Milly —. Pensavo a mie dimenticanze. Poi mi sono resa conto che qualcosa non andava. Ho verificato in banca e ho confrontato la mia firma con quella degli assegni siglati da lui imitando la mia calligrafia. A quel punto non ho avuto più dubbi. Mi è crollato il mondo addosso. L’ho affrontato e gli ho detto di andarsene. Lui ha provato a negare. Poi ha spaccato la porta d’ingresso con un martello ‘Così non potrai uscire a denunciarmi’ mi ha detto". Da quel giorno Milly non l’ha più visto. "Ho voluto raccontare questa storia — ha concluso la signora — per mettere in guardia tutte le donne". 

26 Settembre 2013