il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. "E' un pessimo biglietto da visita per la città"

"Sala Alessandrini sa di vecchio"
Agazzi chiede interventi al sindaco

Il consigliere d'opposizione denuncia con un'interpellanza le pessime condizioni dello spazio pubblico di via Matilde di Canossa

Il palazzo che ospita sala Alessandrini
«Sala Alessandrini puzza, è vecchia e polverosa: un pessimo biglietto da visita per la città. E’ ora che il Comune ci metta mano». A chiederlo, con tanto di interpellanza protocollata in municipio, è il consigliere d’opposizione Antonio Agazzi. Nel mirino, uno degli spazi pubblici più utilizzati in città: al secondo piano di una palazzina di via Matilde di Canossa, sede anche della mensa Sodexo, l’Alessandrini è sede di frequenti convegni, incontri e presentazioni. «Penso di non essere il solo ad avvertire, tutte le volte che presenzio a iniziative in quella sala, un certo disagio, come cittadino e come amministratore pubblico, per il senso di incuria che trasmette». Da qui il dubbio: «Mi sono sempre chiesto se, in concomitanza con frequenti convegni per esempio di carattere medico-scientifico, il Comune di Crema, nel metterla a disposizione in tali condizioni, non si presenti con un cattivo biglietto da visita, magari a professionisti anche esterni al nostro territorio che hanno ben chiaro il rapporto inscindibile tra igiene e salute. Sì, perché si respira davvero un odore di stantio, di vetustà, di polverosità». Agazzi si rivolge dunque al sindaco Stefania Bonaldi, chiedendo «se non sia ormai indifferibile un intervento di riqualificazione della sala».

08 Ottobre 2013