il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Assolda un killer per uccidere il marito, donna alla sbarra

Una 40enne sarà processata con il rito abbreviato il 20 novembre

Assolda un killer per uccidere il marito, donna alla sbarra

L'arresto a Crema del finto killer

CREMONA - Una moglie diabolica che voleva far uccidere il marito, brillante professionista, per allungare le mani sulla robusta eredità, o una donna fragile, ostaggio di una ‘depressione’ e dunque non in grado di capire quello che stava facendo? Un caso delicato quello all’esame del gup Letizia Platè, davanti alla quale è comparsa una casalinga di 40 anni, accusata di aver tentato di uccidere il marito di 45 anni, commercialista a Milano, assoldando un killer.

Imputata, anche, di lesioni e di calunnia, perché nel primo caso avrebbe aggredito il marito e nel secondo lo avrebbe accusato, pur sapendolo innocente, di averla picchiata (le denunce a carico dell’uomo sono state tutte archiviate). La donna, per la quale la procura ha chiesto il rinvio a giudizio, sarà processata con il rito abbreviato il 20 novembre prossimo. Il marito si è costituito parte civile.

E’ successo che la moglie confidò ad un’amica di volere assoldare un killer per uccidere il marito. A sua volta, l’amica lo confidò all’uomo che si rivolse alla polizia e nel commissariato di Crema si preparò la trappola che smascherò il piano della casalinga. Già, perché un giorno a casa di lei si presentò un finto killer con una microcamera nascosta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

09 Ottobre 2013