il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


RIVOLTA D'ADDA

Scacco alla banda che ruba statue nei cimiteri

Operazione dei carabinieri nel pomeriggio di ieri Accertato il furto di opere dal camposanto di Cervignano (Lodi)

Le statue recuperate
RIVOLTA D'ADDA - Tre arresti per furto aggravato e villipendio di tombe sono stati messi a segno Ieri sera dai carabinieri di Crema. In cella C.F. 36enne disoccupato e G.G.L., anch'egli 36enne e di professione muratore, entrambi di Fontanella, e A.S. classe 27enne operaio di Antegnate. Sono stati fermati, mentre si trovavano a bordo di una Citroen C3 sulla provinciale 4 per un normale controllO. I carabinieri hanno notato che il terzetto trasportava due statue in bronzo, una giovane vestale con fiori ed un gruppo rappresentante la deposizione e la pietà. Alle richieste in merito alla provenienza, i tre hanno dato risposte evasive che hanno insospettito i militari. Sono stati accompagnati in caserma per accertamenti. Le indagini hanno appurato che le statue erano state rubate al cimitero del comune lodigiano di Cervignano, poche ore prima. Sono stati rintracciati i proprietari per la restituzione delle opere. Poi, durante la perquisizione delle abitazioni, con la collaborazione dei carabinieri di Camisano, Montodine e Treviglio, è stata recuperata una porzione di un'altra statua dello stesso tipo in un garage. C.F. è stato anche sorpreso in possesso di due grammi cocaina, circa dieci dosi, ed è stato pertanto segnalato alla prefettura di Bergamo come assuntore di stupefacenti. Sono in corso ulteriori indagini. Il sospetto è che i tre potrebbero essere responsabili di un consistente numero di furti commessi nei cimiteri del Cremasco, del Lodigiano e della Bassa Bergamasca.

18 Ottobre 2013