il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Il Pdl apre al sindaco sul rilancio della Pierina

In conferenza stampa: "Disponibili al dialogo, ma senza gli errori commessi dal Pd nel passato"

La Pierina giace da anni inutilizzata
l Pdl cittadino ‘apre’ al sindaco Stefania Bonaldi, dicendosi pronto a collaborare per il riutilizzo della Pierina sottolineando la "posizione propositiva" che arriva all’indomani dello stesso comprtaemnto tenuto sulal questioni Stalloni. la ricetta che il Pdl propone è semplice, almeno dal punto di vista organizzativo: dar vita a un tavolo consiliare con l’amministrazione, le attività produttive e l’università. Stamattina nel corso di una conferenza stampa i leader locali del partito non hanno comunque rinunciato a qualche attacco polemico. "Del Sindaco Bonaldi ricordiamo le sue interpellanze nella passata legislatura, preoccupate per il destino della Pierina connesso a quello dell'università. Pensavamo che per quella ragione avesse qualcosa da mettere in campo e invece siamo ancora al campo delle cento pertiche: apprendiamo infatti che la qualificazione dell'area passa "in mano" alla Commissione sport, una commissione neppure consiliare, dopo che i privati non si sono resi disponibili a riqualificare l'area in oggetto. Cosa ci azzecca la commissione dello sport con il recupero dell'area della Pierina? Alcune società che la compongono faticano persino a pagare l'utilizzo delle strutture comunali per l'attività sportiva. Sarebbe anche interessante capire a quale progetto stia pensando il consigliere Walter Della Frera, delegato allo sport! Un progetto anche questo nel solco dell'intimismo proprio di questa amministrazione e del suo sindaco. Se ne è guardato bene infatti di farne partecipe la città e chi è stato chiamato a rappresentarla. Non si amministra la cosa pubblica a spizzichi e bocconi, a maggior ragione su un'area importante come quella della Pierina Su quell'area, in un anno e mezzo di giunta Bonaldi, ne abbiamo lette e sentite di tutti i colori. Continuiamo a non avere la pretesa di veder rivoluzionata e valorizzata la Pierina in pochi mesi ma siamo stanchi di idee e proposte che si rincorrono invano al solo scopo di far dire "qualcosa l'abbiamo fatto", pregiudicando possibili futuri strategici sviluppi".  Qualche frecciata anche nei confronti di Agostino Alloni, consigliere regionale Pd: "Nessuno in città ha più dimenticato l' idea malsana di Alloni sul futuro della Pierina, fortunatamente naufragata allora, quando era nella giunta Ceravolo, con la quale avrebbe messo in crisi la nostra piscina e l'università stessa. Tornare a rendere fruibile l'area con una ripulitura e una rinfrescata è addirittura patetico segno di un metodo di amministrazione a vista breve. Un'area costata alla comunità qualche miliardo delle vecchie lire merita indirizzi certi e nulla può giustificare l'abbandono di un progetto complessivo strategico. Noi siamo disponibili a collaborare ad un progetto complessivo, integrato tra pubblico e privato; senza una strategia, qualsiasi intervento rischierebbe di depauperare l'area. Attendiamo di esser chiamati, insieme agli altri consiglieri che vogliono seriamente collaborare".

25 Ottobre 2013