il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Piscina, acque agitate
E' polemica sui corsi

Elena Raffaelli, ex allenatrice della Crema Nuoto va all'attacco di Comune e Scs

L'interno piscina comunale di Crema
Scoppia la polemica sugli spazi per i corsi di nuoto e gli allenamenti alla piscina comunale. A sollevare il problema è Elena Raffaelli, ex allenatrice della Crema Nuoto. "A fine luglio la dirigenza ha comunicato a me e al mio collega che eravamo licenziati, in quanto la squadra sarebbe stata assorbita dalla Gam Team, di cui è socio l’ex primatista del mondo Giorgio Lamberti, una Srl che gestisce tre impianti nel Bresciano, a Edolo, Gardone Val Trompia e Travagliato. C’è stato detto che la società sarebbe diventata Crema Nuoto-Gam Team e che Lamberti avrebbe cambiato i tecnici mettendo gente da lui formata. Io e il mio collega siamo rimasti senza lavoro e abbiamo quindi dato vita ad un nuovo sodalizio cremasco". I problemi sono sorti con la richiesta delle corsie. "Abbiamo chiesto spazi d’acqua a Scs. La nostra domanda è rimasta a lungo in stand by prima della comunicazione che di spazio non ce n’era, se non in orari non idonei. Sia Scs che il consigliere comunale delegato allo sport Walter Della Frera, ci hanno detto che avremmo dovuto pagare la tariffa intera e non potevamo avere la sovvenzione che il Comune concede per abbassare i costi alle altre società. Mi chiedo perchè a noi hanno negato gli spazi per darli alla Gam Team che è una società bresciana". 

26 Ottobre 2013

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2013/10/27 - 17:05

    i solèt mestèer cremàasch... Ovviamente si dichiarerà che tutto è a posto nel rispetto dei regolamenti in vigore, eccetera eccetera ma la sostanza è questa

    Rispondi