il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Il trenino Beniamino restaurato dai ragazzi dello Sraffa

Grazie alla collaborazione con il Comitato Carnevale cremasco gli studenti imparano l'arte del 'carrista'

Una fase del restauro del trenino Beniamino
Sessanta ore di lavoro per rimettere a nuovo l’ormai famoso trenino Beniamino e per imparare l’arte del ‘carrista’. Le lezioni non sono mai state così divertenti per gli studenti di indirizzo grafico dell’istituto professionale Sraffa, impegnati da giorni tra le mura del capannone del carnevale cremasco, nella zona industriale della Pierina. Ce li ha portati uno stage scuola-lavoro iniziato a settembre e giunto ormai al capolinea: oggi e domani saranno gli ultimi giorni di fatica per i ragazzi e per gli operatori che hanno fatto loro da maestri. Tutto era iniziato con una lezione d’eccezione, tenuta da due cartapestai pugliesi giunti in città su invito del carnevale cremasco: gli artigiani, massimi esperti nella costruzione di carri allegorici, avevano svelato ai ragazzi (ma anche ai carristi locali) alcuni dei loro trucchi. Gli studenti hanno poi provato a metterli in pratica per tutto il mese di ottobre, con un obiettivo specifico: rinnovare e abbellire la scenografia del trenino Beniamino, il convoglio che durante le sfilate del carnevale porta i bimbi a spasso lungo il percorso dei carri. Il lavoro è stato seguito da vicino dal presidente della kermesse cremasca Eugenio Pisati, piacevolmente colpito dal risultato del restyling del trenino ma soprattutto dall’entusiasmo che ha contagiato i ragazzi.

30 Ottobre 2013