il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Corso di arte organaria, speranze di rinascita

Dopo la sospensione a settembre, Cr.Forma ha presentato un nuovo progetto triennale in Regione

La sede del Cr.Forma a Crema
Potrebbe ripartire nel febbraio 2014, con un nuovo ciclo triennale, la scuola per tecnici restauratori di organi a canne, proposta didattica che il Cr.Forma garantiva da anni a Crema in esclusiva nazionale ma che momentaneamente è stata sospesa. Il corso non è ripartito con l’anno scolastico 2013/2014 a causa del blocco dei finanziamenti da parte della Regione, che non ha rinnovato il bando Lombardia Eccellente grazie al quale la scuola di organaria era stata attivata nell’ultimo triennio. Senza aiuti economici esterni, Cr.Forma non è riuscita — a malincuore — a garantire l’offerta didattica e le lezioni non sono ripartite. Potrebbero però farlo con l’inizio del nuovo anno: almeno questa è la speranza dell’istituto professionale, che nei giorni scorsi ha presentato al Pirellone un nuovo progetto per l’attivazione dei corsi per Tecnico del Restauro (sei i sotto-indirizzi, tra i quali quello dedicato all’organaria). Affinché il progetto vada in porto, la Regione dovrà trovare nuove forme di finanziamento. La soluzione potrebbe essere quella accennata un mese fa dal consigliere regionale Carlo Malvezzi, che durante una visita in città aveva tenute vive le speranze: "Metteremo in campo un nuovo bando — aveva promesso Malvezzi — cercando di sfruttare dei fondi messi recentemente a disposizione dall’Unione Europea. Non sarà facile perché c’è grande concorrenza, ma sono fiducioso: il corso di arte organaria ha una storia prestigiosa e profonde radici locali, se lo presenteremo bene potremo ottenere quanto sperato".

02 Novembre 2013