il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. In arrivo rotatorie, dossi, zone a 30 km/h e attraversamenti rialzati

In città quasi 300 incidenti l'anno
Pronto un piano da 700mila euro

I costi sociali dell'incidentalità a Crema hanno superato i 13 milioni di euro annui: Comune e Regione interverranno in 17 punti critici della viabilità urbana

In città quasi 300 incidenti l'anno
Pronto un piano da 700mila euro

Il convegno in municipio

Una media di quasi 300 incidenti all'anno, di cui oltre 170 con feriti. Quattro morti dal 2009, tutti appartenenti alla cosiddetta 'utenza debole', ossia pedoni e ciclisti (che complessivamente sono vittime del 58% dei sinistri). Questi i numeri relativi all'incidentalità nel Comune di Crema negli ultimi cinque anni, diffusi questa mattina nel corso di un convegno in municipio. Impressionante il dato relativo ai costi sociali degli incidenti: nel 2011 hanno superato i 13 milioni e mezzo di euro. In media, ogni decesso costa alla comunità un milione e mezzo di euro, ogni ferito 42mila euro, ogni incidente rilevato 11 mila euro. E' anche per tale motivo, oltre che naturalmente per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini, che il Comune ha messo a punto un piano per migliorare la viabilità urbana. Un piano da 700mila euro, che la Regione dovrebbe finanziare al 50% attraverso un apposito bando. L'esito è atteso a giorni. Se arriverà il via libera, l'amministrazione interverrà il prossimo anno in diciassette strade della città, risultate essere i maggiori punti criticiti in termini di incidentalità. Verranno realizzate rotatorie, dossi, zone a 30 km/h e attraversamenti ciclopedonali rialzati.

16 Novembre 2013