il network

Martedì 19 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Una dozzina gli occhi elettronici che verranno installati fuori e dentro la stazione

Telecamere alla stazione
contro la microcriminalità

Accordo tra Comune e Ferrovie per garantire maggiore sicurezza agli utenti, il sistema di videosorveglianza sarà collegato con la polizia locale

Telecamere alla stazione
contro la microcriminalità

La stazione ferroviaria di Crema

All'interno della sala d'aspetto, nei pressi dei binari, nel piazzale antistante: la stazione ferroviaria di Crema si appresta ad essere sorvegliata da ogni prospettiva. Ci penseranno una dozzina di telecamere collegate alle forze dell'ordine e pronte a registrare ventiquattrore su ventiquattro. Gli occhi elettronici verranno posizionati nei prossimi giorni ed entreranno subito in funzione. Li installerà a sue spese Rete Ferroviaria Italiana (Rfi), tenendo fede ad un accordo stipulato alcuni mesi fa con il Comune di Crema: quando l'azienda aveva comunicato l'ormai imminente abbandono della struttura (il personale ha lasciato Crema da quasi un anno), l'amministrazione aveva infatti avviato una trattativa chiedendo ad Rfi di 'compensare' il suo disimpegno con azioni concrete. La prima ad andare in porto è proprio l'installazione di un sistema di video-sorveglianza, voluto dal Comune per garantire la sicurezza in un'area che è stata spesso teatro di microcriminalità e che, complice ora l'assenza di personale ferroviario, potrebbe altrimenti divenire sempre più pericolosa per chi la frequenta.

09 Dicembre 2013