il network

Sabato 19 Agosto 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


BAGNOLO CREMASCO. LA STORIA

A piedi fino alla Galizia, marcia di 2.400 chilometri

‘Nando’ Aiolfi, 66enne pensionato, fa parte dei camminatori del Cremasco. Ha concluso la sua avventura, anche spirituale, nei giorni scorsi: era partito in aprile

A piedi fino alla Galizia, marcia di 2.400 chilometri

‘Nando’ Aiolfi

BAGNOLO CREMASCO - «Non puntavo a nulla di particolare con questa avventura. Quando sono partito per Santiago non cercavo niente eppure l’ho trovato. L’itinerario è soprattutto umano. La dimensione spirituale e religiosa esiste, sia chiaro, ma quella pratica prende il sopravvento: quando e dove mangiare, dove trovare dell’acqua, come curare le vesciche, come riuscire a dormire. Si fa il cammino per pensare e se ne si esce completamente vuoti». Così Piernando Aiolfi, 66enne pensionato cremasco che vive a Bagnolo Cremasco, sintetizza la sua esperienza da 2.400 chilometri a piedi, che lo ha portato, tra il 21 aprile e i giorni scorsi, a raggiungere Finisterre (in Spagna, in Galizia) passando anche da Santiago de Compostela. Era partito da Genova, non da Crema, «per evitare una prima parte dove non ci sono percorsi adeguati a noi pellegrini, compresa la mancanza di ristoro» aggiunge ‘Nando’. Per lui l’avventura non è una novità. Fa parte del gruppo di camminatori filosofi del Cremasco, guidato da Leonardo Del Priore e Giuseppe Carbone. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

25 Luglio 2017

Commenti all'articolo

  • Giampaolo

    2017/07/30 - 09:09

    Una prestazione ed una iniziativa degna di lode, non solo agonistica, ma anche spirituale. Un applauso ed un incoraggiamento al sig. Aiolfi, per altre, iniziative.

    Rispondi