il network

Giovedì 27 Aprile 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


AUTOMOBILISMO

Cabini nella storia della Dakar, al traguardo con una Panda

Il pilota cremasco, insieme al bergamasco Verzelletti, arrivato a Buenos Aires: nessuno prima di lui era riuscito nell'impresa con l'utilitaria Fiat

Cabini porta a termine la quinta tappa, sesta annullata per un nubifragio

Il nome del cremasco Antonio Cabini rimarrà impresso nella storia della Dakar, insieme a quello del suo collega bergamasco Giulio Verzelletti. I due raiders — 60 anni il primo, 59 il secondo — hanno portato a termine la storica impresa di condurre al traguardo finale una Fiat Panda. Nessuno era riuscito prima d’ora a fare altrettanto. Gli stessi due piloti due anni fa avevano fallito, ritirandosi alla penultima tappa. Questa volta no. Forti dell’esperienza precedente, Cabini e Verzelletti, assistiti dal team Orobica Raid, hanno lavorato due anni per migliorare la macchina e l’organizzazione dell’assistenza e questa volta ce l’hanno fatta.
Tra l’incredulità della folla e degli stessi avversari, la piccola utilitaria è entrata a Buenos Aires, sede del traguardo finale, acclamata trionfalmente.

15 Gennaio 2017