il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO

Trofeo Dossena, Cremonese in semifinale contro l'Atalanta

Beffarda eliminazione per i cremaschi allenati da Dario Hubner

Trofeo Dossena, Cremonese in semifinale contro l'Atalanta

CREMA -  Dopo il pareggio per 1-1 con il Flamengo, la Cremonese ha conquistato la semifinale del Dossena e si prepara ad affrontare l'Atalanta. Il match è in prgramma venerdì 15 giugno alle 22. L'altra semifinale vedrà duellare Flamengo e Chievo (ore 20).

Fino ad ora l'edizione numero 42 del Trofeo internazionale di calcio riservato alla categoria Primavera ha regalato un numero da record di reti segnate: ben 33 le marcature messe a segno nelle 12 gare delle tre Giornate della Fase a Gironi. Nel rettangolo di gioco le otto squadre partecipanti si sono contese la qualificazione alle semifinali sino all'ultimo minuto: basti pensare che alla vigilia dell'ultima giornata tutte le formazioni erano ancora in lizza per il passaggio del turno.

Le semifinali sono in programma venerdì 15 Giugno, entrambe allo Voltini: due gare consecutive per una serata di grande sport.

Alle ore 20.00 si giocherà Flamengo - Chievoverona: i brasiliani hanno chiuso al primo posto il Girone A, trascinati da uno scatenato Bill e imponendosi con una grande rimonta allo scadere sui cremaschi, firmata da Vitor Gabriel e Marx Lenin; nelle giornate successive a segno Yuri e Wendel, per i rossoneri carioca che puntano alla vittoria finale. Sulla loro strada troveranno un agguerrito Chievo: i ragazzi di mister Luca Prina hanno in Juwara il proprio leader tecnico, al pari di Tuzzo, autori di gol tanto pesanti, quanto di pregevole fattura, in una squadra che unisce qualità tecniche e organizzazione.

Alle ore 22.00 toccherà alla principale protagonista della Fase a Gironi: l'Atalanta di mister Massimo Brambilla. I nerazzurri hanno vinto tutte le tre gare sinora disputate, mettendo a referto ben 10 gol, trascinata da un collettivo in grado di mandare a segno Peli, Frara, Fiorese, Nivokazi, Rinaldi, Cambiaghi, Pedrini, in attesa del sigillo del gioiellino Colley e, perché no, dell'agnadellese Zanoni, regolarmente impiegato nel torneo. Gli orobici si giocheranno l'accesso alla finalissima con la Cremonese, reduce da una qualificazione al fotofinish: i grigiorossi hanno chiuso il Girone A con gli stessi punti della Rappresentativa Cremasca, che pure si era imposta per 3-1 nello scontro diretto, ma la classifica ha premiato i cremonesi in virtù del maggior numero di reti siglate, secondo criterio considerato dopo la differenza reti (medesima per entrambe le formazioni). L'elemento di maggior spicco della Cremo è senza dubbio Spaviero, talentuoso attaccante scuola Inter, che ha messo in mostra giocate, gol e assist da campione; bomber Viola potrebbe essere altrettanto determinante al suo fianco.

Grande amarezza tra le fila dei cremaschi di mister Dario Hubner, eliminati beffardamente, ma protagonisti di un torneo di altissimo profilo: il successo sfumato solo nel finale della gara d'esordio con il Flamengo è stato seguito dall'impresa con la Cremonese e dal pareggio col Genoa. La selezione cremasca esce dal campo però tra fragorosi applausi e un'importante certezza: il nostro territorio sta costruendo ragazzi e giocatori di ottimo livello, che potranno senza dubbio riprovarci in futuro.

Salutano la competizione anche gli sloveni del Maribor, i rossoblù del Genoa e la Rappresentativa Nazionale LND, che hanno comunque lottato fino alla fine.

Cresce ora l'attesa per scoprire le protagoniste della Finalissima, sabato 16 Giugno, alle ore 21.00 al Voltini.

14 Giugno 2018