il network

Mercoledì 20 Settembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


Artisti di strada, circo contemporaneo, musica e gruppi etnici

Dal 3 al 6 agosto il Lonato in Festival alla Rocca di Lonato del Garda

Laboratori di giocoleria e di costruzione di burattini per i bambini

 Dal 3 al 6 agosto il Lonato in Festival alla Rocca di Lonato del Garda

dal 03/08/2017

al 06/08/2017

Rocca visconteo veneta - Via Rocca - Lonato del Garda (Bs)

BIGLIETTO D’INGRESSO

Adulti € 8,00

Ridotto bambini (fino a 12 anni) € 2o

ORARI

Dalle 18.30 alle 24.00

Tel. 0039 0309130060

info@lonatoinfestival.it 

Aggiungi al calendario http://www.crema.laprovinciacr.it/sagre-mercatini-fiere/escursioni-sagre-fiere/173311/dal-3-al-6-agosto-il-lonato-in-festival-alla-rocca-di-lonato-del-garda.html 20/09/2017 20:09:38 20/09/2017 20:09:38 40 Dal 3 al 6 agosto il Lonato in Festival alla Rocca di Lonato del Garda Rocca visconteo veneta - Via Rocca - Lonato del Garda (Bs)BIGLIETTO D’INGRESSOAdulti € 8,00Ridotto bambini (fino a 12 anni) € 2oORARIDalle 18.30 alle 24.00Tel. 0039 0309130060info@lonatoinfestival.it  Fondazione Ugo da Como, Via Rocca, 2, 25017 Lonato BS, Italia false DD/MM/YYYY

Quattro giorni di stupore e divertimento, per grandi e piccoli, con un mondo di meraviglie: Lonato in Festival, giunto alla quinta edizione, prosegue nel suo percorso di crescita, delineando sempre più le sue peculiarità culturali e artistiche. Un festival che vuole proporre attraverso un linguaggio semplice ed immediato varie forme artistiche e contenuti culturali, capaci di dialogare tra loro e con il suggestivo contenitore storico, la Rocca Visconteo Veneta di Lonato del Garda, una fra le più imponenti fortezze del nord Italia, da cui si gode un’impareggiabile vista sul lago.

Dal 3 al 6 agosto nei suggestivi spazi offerti dalla Rocca si esibiranno formazioni di artisti di strada, circo contemporaneo, musica e gruppi etnici provenienti da più parti del mondo.

Dall’anno scorso, la serata inaugurale del giovedì viene dedicata ad un evento che caratterizzi tematicamente il programma: dopo l’omaggio nel 2016 a Moira Orfei, la Regina del circo, quest’anno il tema sarà l’amore e verrà celebrato un vero matrimonio tra una marionetta e un clown.

Una grande festa ricca di sorprese, che vedrà coinvolti tutti gli artisti in cartellone e che coinvolgerà anche gli spettatori in un caleidoscopio di emozioni dai tratti felliniani, con momenti alla Kusturica regalati dalla strepitosa Fanfara serba Orkestar Mija Bondzulica e con ruspanti buffet. A corollario, la mostra “Merli d’amore” dell’artista Francesca Ronchin sul tema e la possibilità per le coppie di innamorati di venire ritratti sul momento dalla stessa artista.

Ma il festival non vive di solo amore… ed ecco quindi un focus sul teatro di figura con la compagnia ispano-messicana Zero en Conducta, la compagnia della Repubblica Ceca Karromato e Franceca Zoccarato con lo spettacolo dedicato alla divina Callas ed una mostra fotografica dedicata ai famosi marionettisti della famiglia Colla di Milano, i cui autori sono Emilio Gardoni e Virginio Giberti.

Tra gli artisti in programma il Circo Patuf, compagnia italo-argentina, dalla Spagna Version Original che riunisce Jesus Fornies (virtuoso della giocoleria con i palloni da calcio che si esibirà con un trio di gitani al ritmo di “vero” flamenco), dall’Argentina Ninia Grisito alle acrobazie aeree, Brunitus giocoliere virtuoso del diabolo, il musico-giocoliere Claudio Inferno, lo strepitoso clown Tomate e il clown italiano Davide Visconti, dal Messico i Quetzalcoatl con il loro suggestivo spettacolo di fuoco, Luca Chieregato con Chiedimi una storia, dall’Ucraina i poetici mimi del gruppo Decru, il duo di acrobati Avana da Cuba, il trio Mongolian Contortionist, la musica etnica del Trio Franconetti ed il ritmo dei Fritto Misto.

E per capire meglio le emozioni e le dinamiche che regolano il “fare festa” l’Antropologo Paolo Apolito presenterà, sotto forma di monologo, la sua pubblicazione Ritmi di Festa. Corpo, danza, socialità.

Non mancheranno i laboratori per i bambini di giocoleria e di costruzione di burattini, tenuti da Federico Braguinsky e Francesca Zoccarato e 2 serate a ballo per gli appassionati del Tango Argentino e del Country.

Su prenotazione, i personaggi della Rocca e dei tempi di Ugo Da Como condurranno il pubblico alla scoperta della storia e dei tesori culturali della Fondazione Ugo Da Como: delle visite guidate in costume del tutto particolari.

Saranno inoltre presenti spazi relax con ambientazioni particolari, come la zona dedicata al Salone da tè marocchino, e per acquisti originali e di qualità Pangea, il mercatino che mette insieme tutti i continenti, con bancarelle di spezie, profumi, ceramiche e ogni sorta di artigianato, con artigiani e artisti.

Per soddisfare il palato, accontentando tutti i gusti, verranno allestiti un ristorante vegano e uno tradizionale e vari stand di degustazione con arrosticini, pannocchie arrostite, crepes, gelati, macedonie, frullati, birra e prodotti locali.